Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Aforismi

Carlo Tullio-Altan

Il crogiolo

Documenti correlati


La democrazia americana si caratterizza per le sue capacità di aver assimilato una serie di contributi, di minoranze etniche, che si sono trasferite in America, volenti o nolenti, in una successione di immigrazioni. Ora, cosa si è costituito come risultato di questo insieme di contributi, di cui fa parte, purtroppo, anche l’immigrazione forzata degli schiavi dall’Africa all’America del Nord? Si è prodotto quello che viene comunemente definito con il termine "melting pot", e cioè il "crogiolo", nel quale queste varie forme avrebbero dovuto essere continuamente assimilate e uniformate al modello originario della Mayflower e dell’etica protestante. Cosa è avvenuto? È avvenuto che queste successive immigrazioni graduali sono state, in certo senso, "immesse" nel contesto precedente, salvaguardando quelle che erano le strutture simboliche fondanti sul quale si era costituito; ognuna, però, ha conservato una sua particolarità etnica specifica. Cioè, mentre veniva condiviso – più o meno profondamente – il nucleo di valori di appartenenza ad una unità che era quella della democrazia e degli Stati Federali Americani, ognuna di queste minoranze – trovandosi accentrata in uno o in altro luogo –ha conservato il linguaggio (molto spesso), i costumi, le usanze, le tradizioni locali, dando luogo a quello che abbiamo prima indicato col termine "melting pot". Tutto questo è tenuto assieme effettivamente. È tenuto assieme dall’esistenza di questo nucleo di valori fondanti. Però vi sono alcune ombre. Un’ombra è stata quella data dal fatto che questa democrazia si è affermata a spese delle popolazioni che abitavano  le grandi pianure americane, prima di questa immigrazione. Certo, è stato qualcosa di molto diverso da quello che è accaduta  in America meridionale - per la quale potremmo parlare in termini di colonizzazione – perché la densità della popolazione locale in Nord America era molto minore di quella del Centro e del Sud America. Ma quello che si è prodotto da questa commistione è caratterizzato dall’ombra fondamentale del genocidio, compiuto nei riguardi delle popolazioni preesistenti, e dalla affermazione, in tale complesso equilibrio, di un ceppo che viene definito con il termine di WASP, white, anglo-saxon, protestant. Gli individui WASP costituiscono ancora oggi il gruppo dirigente della società americana, la quale dà sempre maggiore spazio ai bianchi americani di religione protestante, che conservano il primato nonostante vengano lasciati più ampi margini alle altre etnie. L’altra grande ombra è quella formatasi più di recente e riguarda l’epos di questa nazionalità nella guerra del Vietnam, che ha costituito una forma violenta di aggressione al di fuori dei limiti della società democratica nei suoi valori fondanti.
Comunque, questo "melting pot" non ha mai raggiunto la forma del "crogiolo". Più che un crogiolo possiamo definirlo una "serra", nella quale non si sono coltivate e mantenute in vita molte piante, quelle viventi riescono a convivere fra di loro con attriti, con forme complesse, dando però luogo a qualcosa che, comunque, si regge come un valore globale ancora valido

Tratto dall'intervista Identità etniche e valori universali Milano, 21 dicembre 1995

.


Biografia di Carlo Tullio-Altan

Leggi l'intervista da cui è stato tratto questo aforisma

Tutti i diritti riservati