Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Aforismi

Clifford Geertz

Il concetto di carisma

Documenti correlati


Il concetto di carisma è andato degenerando col tempo. Oggi indica in genere "fascino" o "'popolarità". La sua origine cristiana, in realtà, indicava una straordinaria forza personale di origine trascendente. Ho cercato di ricostruire il significato profondo di questo concetto piuttosto che accettarlo solo nella sua odierna accezione, secondo la quale chiunque può essere carismatico...anche Madonna è carismatica. Ho preso ad esempio i re di Giava del XIV secolo, la regina Elisabetta I d'Inghilterra e i re del Marocco del XIX secolo, e ho cercato di dimostrare come il carisma fosse costruito attraverso determinati rituali che riguardavano la regalità, soprattutto i viaggi dimostrativi che i sovrani compivano all'interno del loro regno. Ognuno dei tre ricorreva spesso a questa forma rituale ma in maniera molto diversa, il re di Giava creava il proprio carisma attraversando tutto il territorio del regno mettendosi in mostra come fosse un dio e imponendo la propria immagine alla società. Quando Elisabetta I salì al trono, la sua legittimità non era solide a causa di tutti i conflitti dinastici che si erano verificati fino ad allora. La sua soluzione, quindi, fu quella di viaggiare per tutto il paese e organizzare una sorta di spettacolo teatrale itinerante incentrato sulla sua figura. Nel XIX secolo, i re del Marocco compivano vere e proprie incursioni in varie parti del paese per dimostrare forza, autorità, vigore e vitalità.
Abbiamo, dunque, tre modi diversi di stabilire cosa significa essere un re. Il primo è, in un certo senso, di tipo estetico, la monarchia di Giava come centro di irradiazione di incanto e magia, il secondo è di tipo morale, la regina come erede della tradizione morale inglese e, infine, il terzo che è una sorta di esercizio di forza del potere. In tutti e tre i casi re e regina si rivelano figure carismatiche il cui carisma veniva costruito in modi diversi: non erano semplicemente affascinanti o popolari per nascita, si erano costruiti intorno una storia che attribuiva loro un'importanza sovrumana. Credo che sia proprio grazie alla loro diversità che si riesca a capire tutto questo. Se ne fosse esistito solo uno, il tutto non sarebbe stato altrettanto chiaro. Se però li mettiamo a confronto l'uno con l'altro ci rendiamo conto di come il carisma venisse creato in modo diverso in ciascuno dei tre casi presi in esame.

 

The concept of charisma has become degenerate. Now it often means glamour or popularity. It originally was a Christian concept where it meant extraordinary personal power from some transcendental source. What I did was to try and restore the current edge to the concept, the real reality of it, rather than make it just glamour, so that Madonna is charismatic. I took kings in 14th century Java, Elizabeth I being the Queen in that case, and in 19th century Morocco, and I tried to show how the ritual surrounding kingship mostly progresses through their realms, all three of them make them in quite different ways. I tried to show how charisma was constructed by each of these progresses. The Javanese king went through the whole area of the state displaying himself as a sort of god, that's too simple, but that's the general idea, and imaging the society. Queen Elizabeth I came to the throne and her legitimacy was not too soundly based; all kinds of conflicts had occurred before, she went around the country and they had these royal pageants about her. These Moroccan kings in the 19th century made raids on different areas to show their power and their prevalence and vigor and vitality. So these are three different ways of establishing what it is to be a king: one of which is aestheticalthis glamourous center of the world is the Javanese one; one of which is normal--I am a continuer of British moral tradition; and one was an exercise of emphatic power. And in all of these places I think it is fair to say that these kings involved were charismatic figures and they were constructed in this way. They weren't just mainly glamourous or merely popular; they built up around themselves a story of their greater than human significance. The differences between them bring this out. If you just had one of them, you would not see this clearly, but when you put the three of them together, you can see that charisma is created in rather different ways.


Biografia di Clifford Geertz

Leggi l'intervista da cui è stato tratto questo aforisma

Aforismi dello stesso autore

Tutti i diritti riservati