Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Aforismi

Francesco Moiso

La riculturalizzazzione della scienza

Documenti correlati


Goethe indubbiamente ebbe il torto di presentare la sua scienza percettiva e globalizzante come qualcosa di assolutamente opposto rispetto alla scienza di tradizione newtoniana e di sviluppo sempre più analitico. In effetti oggi si vede che queste due visioni si integrano sempre di più. Da un lato la scienza analitica ha condotto tanto avanti le sue ricerche fino a toccare una serie di fenomeni che, a loro volta, hanno richiesto l'intervento di un atteggiamento, potremmo dire, olistico, globale, totalizzante, che prima non era previsto. Questo discorso è rinato, per così dire, all'interno della stessa scienza e della stessa tecnologia. Dall'altra parte la visione globalizzante della natura ha dovuto necessariamente servirsi di tutta una serie di elementi specializzati, di conoscenze specializzate, formalizzate, che erano fornite dalla scienza tradizionale. I due momenti (questa è una situazione in cui ancora noi oggi ci troviamo, che, in un certo senso, sta cominciando a portare i frutti proprio del nostro tempo) si stanno nuovamente incontrando. Per questo l'interesse rinnovato per la scienza dell'età di Goethe, e per tutto ciò che fino a non molti anni fa era stato escluso completamente dall'ambito delle considerazioni possibili per uomini dotati di cultura. Il senso di tutto questo è uno solo, e penso si possa su ciò concludere: la scienza è considerata sempre di più, non soltanto come una macchina per produrre, non si sa come, meraviglie, tecniche e concettuali, ma viene vista, in maniera sempre più accentuata, come una parte integrante della cultura umana, come una parte integrante tremendamente potente ed estremamente affascinante e d'altra parte anche potenzialmente distruttiva di ciò che costituisce il nostro intero rapporto con la natura. Questa ri-culturalizzazione della scienza, potremmo dire, che si manifesta oggi in molti versi, attraverso all'interesse, per esempio, rinnovato della storia della scienza, attraverso all'interesse filosofico per la scienza stessa e attraverso il ritorno a esaminare questi pezzi di storia, a volte burrascosa, del rapporto fra scienza e cultura, come è avvenuto all'epoca di Goethe, tutto questo complesso, dicevo, è il segno di un processo di ri-culturalizzazione della scienza moderna, che coincide con la presa di coscienza collettiva delle grandi responsabilità che l'uomo moderno ha nei confronti della natura e delle proprie capacità intellettuali. La scienza dell'età di Goethe, con i suoi caratteri, può essere ancora oggi un modello estremamente affascinante e interessante per operare un reinserimento della scienza nella nostra cultura.


Biografia di Francesco Moiso

Leggi l'intervista da cui è stato tratto questo aforisma

Aforismi dello stesso autore

Partecipa al forum "I contemporanei"

Tutti i diritti riservati