Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Ludwig Wittgenstein

Vienna, 1889 - 1951

Documenti correlati


Ludwig Wittgenstein nacque a Vienna il 26 aprile del 1889. La sua famiglia, di origine ebraica, ricca e influente, si collocava al centro della vita intellettuale e sociale viennese (tra gli altri membri dellla famiglia, è noto il fratello, celebre pianista per il quale Ravel scrisse il Concerto per la mano sinistra). L'educazione di Wittgenstein non fu di tipo umanistico, ma prevalentemente scientifica e tecnica (egli era figlio di un grande industriale dell'acciaio). Dopo aver studiato ingegneria a Berlino, si specializzò in aeronautica a Manchester; ma ben presto da questi studi si indirizzò verso questioni di matematica pura e di fondamenti della matematica, finché nel 1911 si trasferì a Cambridge per studiare al Trinity College con Bertrand Russell, di cui divenne amico. Dopo un viaggio a Jena compiuto allo scopo di conoscere il logico Gottlob Frege, si ritira in Norvegia dove ha modo, tra il 1913 e il 1914, di stendere le Note sulla logica. Nel 1914 si arruola come volontario nell'esercito austriaco; fatto prigioniero a Cassino, durante la prigionia rielabora le note stese nel periodo bellico per ricavarne il Tractatus logico-philosophicus, la sua opera principale. Questo uscì una prima volta nel 1921 sulla rivista «Annalen der Naturphilosophie»; l'anno successivo fu ripubblicato con traduzione inglese a fronte e un'introduzione di Russell. Dopo la guerra insegnò come maestro elementare in alcune scuole della Bassa Austria e fu in contatto con alcuni membri del Circolo di Vienna. Nel 1929 ritornò a Cambridge dove, nel 1939, successe nella cattedra a Moore. Durante la seconda guerra mondiale fece per qualche tempo l'inserviente in un ospedale di Londra. Si dimise dalla cattedra nel 1947. Morì di tumore a Cambridge, il 29 aprile 1951.
Dopo il Tractatus, nonnn pubblicò che un articolo (Osservazioni sulla forma logica, negli Atti della «Aristotelian Society», 1929). Ma lasciò inediti numerosi manoscritti alcuni dei quali tuttavia circolarono privatamente in Inghilterra con il titolo di Quaderno blu (Blue Book, 1933-1934), e Quaderno marrone (Brown Book, 1934-1935). Da questo materiale inedito sono state poi tratte le Ricerche filosofiche pubblicate nel 1953 e le Note sui fondamenti della matematica, pubblicate nel 1956. Dalle altre migliaia di pagine di appunti manoscritti, gli esecutori testamentari pubblicarono successivamente varie opere: tra le principali, Osservazioni sui fondamenti della matematica (1956; 2° ed. 1978); Grammatica filosofica (1969); Della certezza (1969); Osservazioni sulla filosofia della psicologia (2 voll., 1980). In seguito sono state pubblicate anche pagine autobiografiche e documenti epistolari di notevole interesse.

Contributi dell'autore all'Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche:

Brani antologici

Tutti i diritti riservati