Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Cittą del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Eugenio Garin

Rieti, 1909

Documenti correlati


VITA
Storico del pensiero umanistico di fama mondiale, Eugenio Garin č nato a Rieti il 9 maggio 1909. Compie tutti i suoi studi a Firenze, dove si laurea in filosofia nel 1929 con L. Limentani. Dal 1931 insegna Storia e filosofia nei licei scientifici di Palermo e Firenze, Filosofia morale e, successivamente, Storia della filosofia nelle Universitą di Cagliari e Firenze. A partire dal 1949 č professore ordinario di Storia della filosofia nell'ateneo fiorentino. Dal 1974 al 1984 insegna Storia del pensiero del Rinascimento presso la Scuola Normale di Pisa, di cui č, attualmente, professore emerito. Dirige da molti anni la rivista Rinascimento.

OPERE
Giovanni Pico della Mirandola, Firenze, 1937; Il Rinascimento italiano, Milano, 1941; L'Illuminismo inglese. I moralisti, Milano, 1941; Storia della filosofia, Firenze, 1945; L'Umanesimo italiano, Bari , 1947, 1952 (II); Filosofia, 2. voll., Milano, 1947; Der italienische Humanismus, Berna, 1947; Dal Medioevo al Rinascimento, Firenze, 1950; L'Umanesimo italiano. Filosofia e vita civile nel Rinascimento, Bari, 1952; Medioevo e Rinascimento, Bari, 1954, Roma-Bari, l993 (IV); Cronache di filosofia italiana. 1900-1943, Bari, 1955; Studi sul platonismo medievale, Firenze, 1958; La filosofia come sapere storico, Bari, 1959, Roma-Bari, 1990 (II); La cultura italiana tra '800 e '900, Bari, 1961, Roma-Bari, 1976(IV); La cultura filosofica del Rinascimento italiano, Bari, 1961; Scienza e vita civile nel Rinascimento italiano, Bari,1965, Roma-Bari, 1993 (VI); La cultura del Rinascimento, Bari, 1967; Storia della filosofia italiana, 3. voll., Torino, 1966; Ritratti di umanisti, Firenze, 1967; Dal Rinascimento all'Illuminismo: studi e ricerche, Pisa, 1970; Intellettuali italiani del XX secolo, Roma, 1974; Rinascite e rivoluzioni. Movimenti culturali dal XIV al XVIII secolo, Roma-Bari, 1976, 1990 (III); Lo zodiaco della vita: le polemiche astrologiche tra Trecento e Cinquecento, Roma-Bari, 1976, 1982 (II); Filosofia e scienza, Roma-Bari, 1978; Vita e opere di Cartesio, Roma-Bari, 1984, 1986(II); L'uomo del Rinascimento, a cura di E. Garin, Roma-Bari 1988, 1989 (III); Intervista sull'intellettuale, a cura di Mario Ajello, Roma-Bari, l997.

PENSIERO
Pur sottolineando il carattere innovativo della letteratura morale e civile dell'Umanesimo, Garin respinge con decisione la tesi della storiografia ottocentesca e gentiliana che vedeva nella "modernitą" laica del Rinascimento una paganeggiante negazione dei valori religiosi del Medioevo. In opposizione alla tesi di Paul Oskar Kristeller, Garin, inoltre, non vede nell'Umanesimo un fatto meramente letterario e filologico, ma un movimento dotato di una vera e propria "filosofia", diversa da quella della Scolastica basata sulle summae e sulla logica e caratterizzata da un nuovo interesse per le discipline storiche, morali e scientifiche. A questa idea č legata la difesa che Garin fa del metodo storico e della filosofia come "sapere storico", ispirandosi allo storicismo di Croce e Gramsci e criticando le interpretazioni "teoretiche" (soprattutto quella di Gentile) che, prive di rigore filologico e senso storico, vedono nel passato arbitrarie anticipazioni del presente. A tale metodologia sono ispirati gli studi di Garin sul pensiero italiano dell'800 e del '900.


Contributi dell'autore all'Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche:

Interviste

Tutti i diritti riservati