Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Tullio Seppilli

Padova, 1928-

Documenti correlati

VITA
Tullio Seppilli è nato a Padova il 16 ottobre 1928. Trasferitosi giovanissimo in Brasile, dove ha trascorso molti anni della propria gioventù, ha conseguito il diploma di maturità classica a San Paolo del Brasile. Tornato in Italia ha ottenuto la laurea in Scienze naturali, presso L’Università di Roma "la Sapienza".
Dal 1952 al 1954 è assistente di Etnologia presso l’Istituto di Civiltà Primitive dell’Università di Roma. Dal 1954 al 1956 diviene assistente in antropologia presso l’Istituto di Antropologia dell’Università di Perugia. Nel 1955 ottiene, sempre presso lo stesso Istituto di Etnologia e Antropologia culturale dell’Università di Perugia, il titolo di lettore, e dall’anno successivo, la direzione dello stesso Istituto. Dal 1966 al 1975 è lettore di Antropologia culturale nella facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze. Ha svolto corsi di Antropologia culturale e discipline affini presso scuole speciali e istituti di specializzazione delle Università di Perugia, Roma, Siena e Torino.
È, attualmente, professore di Antropologia Culturale e direttore dell’Istituto di Etnologia e Antropologia culturale nella Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Perugia; presidente del "Festival dei Popoli" (Istituto Italiano per i film documentari sociali), e della società Italiana di Antropologia medica, (editrice della rivista "A.M.")
Ha fatto parte dei comitati direttivi delle riviste "Critica marxista" e "La questione criminale" "A.M.". Su quest’ultimo periodico ha pubblicato moltissimi articoli.

OPERE
Il sincretismo religioso afrocattolico in Brasile (1955)
Il contributo dell’antropologia culturale all’educazione sanitaria (1959)
Social conditions of fertility in a rural community in transition in central Italy (1960)
Il film di ricerca sociale: la prospettiva delle scienze dell’uomo (1962)
Documentazione fotografica e scienze umane (1968)
La ricerca sulle tradizioni popolari e il suo uso sociale nel quadro di una politica democratica dei beni culturali in (a cura di Raffaele Rauty) Cultura popolare e Marxismo – Strumenti, Editori Riuniti, (1975)
La ricerca sulle tradizioni popolari e il suo uso sociale (1977)
Neutralità ed oggettività nelle scienze sociali. Linee per una riflessione critica sul rapporto tra conoscenza e prassi, in A. A. V. V. Orientamenti marxisti e studi antropologici italiani. Problemi e dibattiti. "Problemi del socialismo", Franco Angeli, 1980.
La crisi del ruolo e dell’immagine dell’anziano nel quadro del mutamento sociale (1981)
La medicina popolare in Italia: avvio ad una nuova fase della ricerca e del dibattito (1983)
Trasgressioni rituali e controllo sociale (1984)
Medicine e magie in Le tradizioni popolari in Italia Electa (1990)

PENSIERO
Seppilli ha lavorato sul terreno teorico, empirico e operativo in numerosi campi della ricerca socio – antropologica. La sua elaborazione teorica si è concentrata, in particolare, intorno ai problemi del rapporto, nella condizione umana, tra il "biologico" e il "sociale", e nei riguardi di una fondazione della teoria marxista della cultura intesa nel significato marxiano di forma storica della "coscienza sociale". Non secondari nella sua formazione e nell'impostazione di tanta parte del suo lavoro scientifico l'influenza esercitata su di lui dalla sua originaria impostazione naturalistica, e il suo, conseguente, interesse per l'antropologia medica.


Contributi dell'autore all'Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche:

Trasmissioni

Tutti i diritti riservati