Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Cittą del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

John Langshaw Austin

Lancaster, 1911 - 1960

Documenti correlati


John Langshaw Austin nasce a Lancaster il 26 marzo 1911. I suoi interessi vanno dalle ricerche di analisi linguistica a quelle sul pensiero antico (in particolare l'etica di Aristotele) e sull'opera di Leibniz. Si č dedicato prevalentemente all'insegnamento, al Christ Church College dell'Universitą di Oxford dal 1952 fino alla morte, sopraggiunta l'8 febbraio 1960. La sua filosofia si inserisce nella tradizione dell'analisi del linguaggio ordinario, prevalente a Oxford e Cambridge tra gli anni '40 e gli anni '50 (per definire il suo metodo, fondamentale č il saggio, risalente al 1856, Una giustificazione per le scuse). Nel saggio Altre menti (1946) critica la concezione della conoscenza come stato interno del soggetto. Molti suoi scritti sono comparsi postumi, come Senso e sensibilia, pubblicato nel 1962, in cui critica la teoria dei dati di senso e riduzione a un significato univoco del concetto di realtą. Fondamentali sono le sue ricerche sui cosiddetti speech acts (atti linguistici), esposte in lezioni tenute tra il 1951 e il 1955, pubblicate poi con il titolo How to do Things with Words (Come fare cose con le parole), dove viene introdotta la nozione di enunciato performativo.

Contributi dell'autore all'Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche:

Tutti i diritti riservati