Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Brani

James Clerk Maxwell

La luce e i fenomeni elettromagnetici

Documenti correlati

In parecchie parti di questo trattato si è tentato di spiegare i fenomeni elettromagnetici ricorrendo all'azione meccanica trasmessa da un corpo all'altro tramite un mezzo che occupi lo spazio tra loro interposto. La teoria ondulatoria della luce ipotizza pure l'esistenza di un mezzo. Dobbiamo ora dimostrare che le proprietà del mezzo elettromagnetico sono identiche a quelle del mezzo in cui si propaga la luce. [...]Nella teoria dell'elettricità e del magnetismo sostenuta in questo trattato si riconoscono due forme di energia, l'elettrostatica e l'elettrocinetica, e si suppone che esse abbiano sede non solo nei corpi elettrizzati o magnetizzati, ma in ogni parte dello spazio circostante, in cui si osservi l'azione della forza elettrica o magnetica. Perciò la nostra teoria concorda con la teoria ondulatoria nel supporre l'esistenza di un mezzo che è in grado di diventare ricettacolo di due forme di energia.

James Clerk Maxwell, Trattato di elettricità e magnetismo (1873), a cura di E. Agazzi, UTET, Torino, 1973, pp 576-580


Biografia di James Clerk Maxwell

Brani dello stesso autore

Partecipa al forum "I contemporanei"

Tutti i diritti riservati