Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Brani

Hannah Arendt

L'Idea di umanità e la responsabilità collettiva

Documenti correlati

Da molti anni incontriamo dei tedeschi che dichiarano di vergognarsi di essere tali. Ho avuto spesso la tentazione di rispondere che io mi vergogno di appartenere al genere umano. [...]In termini politici, l’idea di umanità, che non esclude nessuno e che non attribuisce ad uno solo tutta la colpa, è la sola garanzia che le "razze superiori" di ogni tempo possono non sentirsi obbligate a seguire la "legge naturale" del diritto del più forte e a sterminare le "razze inferiori che non sono degne di sopravvivere"; cosicché, alla fine di un’età imperialistica", potremmo ritrovarci in una fase in cui i nazisti potrebbero apparire come i rozzi precursori dei metodi politici futuri. Seguire una politica non imperialistica e conservare la fede in una dottrina non razzista diventa ogni giorno più difficile, perché diventa ogni giorno più chiaro quanto pesante sia per l'uomo il fardello del genere umano.

(Hannah Arendt, Colpa organizzata e responsabilità collettiva, in Id., Ebraismo e modernità, trad. it. di G. Bettini, Feltrinelli, Milano, 1993, pp. 74-76)


Biografia di Hannah Arendt

Brani dello stesso autore

Partecipa al forum "I contemporanei"

Tutti i diritti riservati