Il cammino della filosofia - Aforismi 

Hans-Georg Gadamer

La logica hegeliana

 

Hegel fu sempre uno spirito geniale, anche nel senso che trovò di volta in volta paragoni e metafore convincenti, come ad esempio la sua celebre descrizione della logica: "essa rappresenta i pensieri di Dio prima della creazione del mondo". In altri termini: essa non è una scienza della realtà. La logica è una scienza della possibilità, cioè delle condizioni di possibilità del reale. Questa formulazione ha qualcosa_ di emozionante: ci dà l’impressione di assistere allo schiudersi di una dimensione di perfezione alla quale si è ispirato il disegno dello Spirito di Dio quando plasmò la realtà.

Anche Hegel ha cercato di dedurre le condizioni di possibilità della realtà a partire dal pensiero, dall’autocoscienza (nel momento in cui quest’ultima è diventata consapevole di sé). Ma quale può essere il punto iniziale, dal quale cominciare?

Per rispondere, bisogna tener presente il metodo della dialettica, il continuo procedere per tappe successive. Che cosa vuol dire? Ebbene, quando si pensa, accade di fare una strana esperienza: bisogna pensare necessariamente anche qualcos’altro. Ad esempio, quando si dice "essere", si è costretti a pensare anche il "nulla". Oppure, quando si pronuncia il termine "qualcosa" si è obbligati anche a precisare che ha una "certa grandezza" o una "determinata natura".

Da ciò si può già vedere che i concetti fondamentali del pensiero umano sono talmente intrecciati fra loro che è impossibile descriverli, se non osservando che scaturiscono tutti l’uno dall’altro. Questo risultava già dalla Fenomenologia. Anche in essa, ad esempio, non potevamo limitarci a parlare di una forza sola. La forza è necessariamente contrapposta a un’altra, perciò è un gioco di forze.

Ugualmente, nella Logica, per avvistare le condizioni di possibilità della realtà, è necessario capire in che modo queste condizioni si reclamino a vicenda e costringano a pensare necessariamente qualcos’altro. Questo è appunto il grande compito della logica. Vedremo che, in tal senso, essa costituisce la base del sistema hegeliano e quindi di tutta filosofia, di cui fanno parte – oltre a questa scienza della possibilità – anche la dottrina della realtà, detta "Realphilosophie".