Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Gennaro Sasso

Essere e negazione

12/7/1996
Documenti correlati

Per «critica della metafisica», Gennaro Sasso intende la critica a quei sistemi filosofici nei quali si realizza l'esigenza di una dominazione, all'interno di un quadro concettuale coerente, di ciò che si presenta con il carattere dell'individualità o della particolarità o della contingenza . Gennaro Sasso critica, inoltre, le filosofie del domandare: da un lato perchè il fondamento, l' incontrovertibile non può entrare nel domandare perché ne costituisce la condizione; dall'altro perché la domanda sull'originario è sempre domanda sul derivato o sul non originario . Gennaro Sasso spiega perché porre l'essere come fondamento apra la questione della «differenza» e perché affermare l'identità dell'essere conduca al «problema della negazione»: se si dice che nell'essere non c'è se non l'essere, questo «se non» rinvia a un altro dell'essere, a un «non» dell'essere e, quindi, rinvia al problema del non essere . Il Sofista di Platone, attraverso la riduzione del non essere all'altro ha cercato di dischiudere l'orizzonte della molteplicità; ma il concetto di «diairesis», di distinzione, esprime il senso più proprio della metafisica . Gennaro Sasso spiega perchè «contrarietà», «contraddizione» e «opposizione» sono figure concettuali inconcepibili soffermandosi in particolare sulla «contraddizione» e sull'idea crociana di una contraddizione coglibile solo dentro il determinato.

Roma, DEAR, 12 luglio 1996


Biografia di Gennaro Sasso

Questa intervista è contenuta nel prodotto "Le rotte della filosofia"

Interviste dello stesso autore

Partecipa al forum "I contemporanei"

Tutti i diritti riservati