Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Gennaro Sasso

Identità e incontrovertibilità

12/7/1996
Documenti correlati

Gennaro Sasso critica la concezione idealistica dell'identità e precisa in che senso si possa dire che l'identità si può attingere solo in modo «obliquo» ( e che relazione abbia questa concezione dell'«identico» con il principio leibniziano dell'indiscernibilità . Si sofferma a parlare del problema dell'ontologizzazione della negazione ; spiega perché la sequenza logico-ontologica non può essere «più» originaria del principio di non contraddizione e afferma che si dà articolazione logico-ontologica dell'essere, ma non nel senso della predicatività . La metafisica, secondo Gennaro Sasso, sorge quando la filosofia «va in vacanza» e non quando il linguaggio è in difficoltà, come voleva Wittgenstein . Conclude spiegando la sua concezione dell'identità tra pensiero ed essere e afferma, infine, che tutti i concetti in cui l'identità è intesa come struttura dell'identificare vanno criticati.

Roma, DEAR, 12 luglio 1996


Biografia di Gennaro Sasso

Interviste dello stesso autore

Tutti i diritti riservati