Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

François Furet

Marx e la Rivoluzione Francese

5/6/1997
Documenti correlati

La Rivoluzione francese, dice François Furet, può essere interpretata come la scoperta da parte della nuova classe media dell'universo liberal-democratico, cioè dell'universo politico moderno . La storiografia marxista-leninista faceva della Rivoluzione un movimento quasi esclusivamente sociale : per Furet invece essa è importante perché mostra per la prima volta la debolezza principale della società liberale, vale a dire, la sua difficoltà a costruire la sfera politica . A questo punto Furet prende in esame le rivoluzioni del XX secolo e afferma che se per giacobinismo si intende il trionfo del volontarismo politico, la volontà di effettuare una rottura nel tempo attraverso l'azione rivoluzionaria degli uomini, allora si potrebbe dire che il bolscevismo è un giacobinismo. Ma la rivoluzione francese e quella russa non hanno null'altro in comune se non appunto questa ambizione prometeica. Nel bolscevismo, in particolare, si trovano mescolate due idee tra loro contraddittorie e assai seducenti per l'uomo moderno, che sono la libertà dell'individuo arbitro del suo destino, da un lato, e l'idea di legge della storia, dall'altro. Ma non esistono leggi della storia: gli uomini avanzano nell'oscurità, le loro azioni hanno conseguenze impreviste, noi tutti ci inoltriamo in una storia che ignoriamo.

Napoli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Palazzo Serra di Cassano, 5 giugno 1997


Biografia di François Furet

Interviste dello stesso autore

Partecipa al forum "I contemporanei"

Tutti i diritti riservati