Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Oliver Sacks

Neurologia e teoria della mente

5/6/1992
Documenti correlati

Sacks si sofferma sul diverso approccio con cui, oggi, la neurologia e la fisiologia analizzano le patologie delle funzioni percettive e cognitive del cervello, indicando la trasformazione nell'indagine degli stessi procedimenti percettivi «normali», ad esempio la formazione della percezione dei colori. La diversità consiste appunto nel passaggio da una concezione meccanica ad una dinamica del funzionamento del cervello. Il superamento di una visione statica del cervello, non va contro la teoria freudiana, anzi favorisce la convergenza della psicoanalisi e della neurobiologia. Secondo Sacks il premio Nobel per la medicina Gerald M. Edelman è l'iniziatore della nuova concezione dinamica o processuale dei meccanismi percettivi e cognitivi del sistema nervoso. Per la formazione delle cognizioni percettive e della memoria Edelman propone, infatti, la nozione dinamica di darwinismo neuronale basata fondamentalmente sui processi selettivi interni ai circuiti neuronali. Benché il cervello umano presenti una grande duttilità, sussistono in certe patologie grandi problemi di riorganizzazione dell'attività del sistema nervoso.

U.S.A., New York, abitazione, 5 giugno 1992


Biografia di Oliver Sacks

Aforismi derivati da quest'intervista

Tutti i diritti riservati