Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Manfred Riedel

I presocratici

26/5/1988
Documenti correlati

Riedel comincia col discutere alcuni motivi presenti nei frammenti di Talete: l'acqua quale simbolo di una iniziale ed elementare esperienza dell'essere come temporalità e movimento ; la celebre proposizione: «tutto è pieno di dei», che segna la prima percezione di qualcosa di eterno nel flusso del tempo ; il cosiddetto "ilozoismo" che Talete condivide con gli altri filosofi della "scuola ionica" . Con Anassimandro il fondamento del tutto non è più un elemento materiale, ma una determinazione logica, l'indefinito (apeiron), in cui Riedel vede un simbolo dell'indeterminatezza della parola trasmessa oralmente. Anassimene ritorna ad una spiegazione fisica dei fenomeni conservando, però, l'elemento logico-speculativo, in quanto l'aria, a parere di Riedel, può essere interpretata come simbolo del flusso del linguaggio uscito dall'oralità e codificato nella scrittura, così come l'atto dell'inspirare e dell'espirare può essere ricondotto all'ascolto e alla comunicazione . Dopo aver dato un'interpretazione personale del frammento di Anassimandro che costituisce la prima formulazione del concetto di necessità , una particolare attenzione lo studioso tedesco riserva ad alcuni temi della filosofia di Eraclito: il principio cosmico del fuoco come intensificazione dell'esperienza del divenire ; il logos come tensione ed unificazione degli opposti ; il carattere oracolare ed oscuro degli aforismi eraclitei; l'esaltazione di polemos quale regola universale del divenire.

Napoli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, 26 maggio 1988


Biografia di Manfred Riedel

Aforismi derivati da quest'intervista

Interviste dello stesso autore

Tutti i diritti riservati