Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Franco Chiereghin

Antropologia ed etica

2/6/1998
Documenti correlati

L'antropologia filosofica si configura come una scienza che, interrogandosi sul fondamento dell'identità umana, pone le basi per la comprensione delle attività teoretica, religiosa ed etica. La costituzione dell'uomo è riconducibile a due componenti fondamentali: sentimento e ragione che, pur essendo scissi, necessitano l'uno dell'altro. Nell'agire umano la scissione si rivela come un'innaturale violenza . In via teorica si può definire l'energia impulsiva come una tensione verso l'alterità in vista della sua assimilazione: il pensiero si definisce invece come una disposizione all'ascolto nel rispetto dell'alterità. Tra pensiero e impulso vige, per Chiereghin, un rapporto di unità conflittuale, dove i due estremi rivelano un tratto comune nel loro rapportarsi, anche se in forme diverse, all'alterità. É possibile distinguere la libertà negativa, ossia la libertà di andare incontro all'alterità, dalla libertà positiva, che è libertà di azione. L'antropologia filosofica si incontra con l'etica, con la considerazione dell'unità concreta di tendenza e pensiero, che si esprime nella libera azione umana, in equilibrio tra la volontà individuale e la norma. L'azione coincide, nella conciliazione di singolarità e universalità, con la nozione di praxis in Platone.


Biografia di Franco Chiereghin

Aforismi derivati da quest'intervista

Partecipa al forum "I contemporanei"

Tutti i diritti riservati