Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Cittą del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Carl Gustav Hempel

Il Circolo di Vienna

11/10/1989
Documenti correlati

Nel parlare dell'empirismo logico K.G. Hempel ne descrive le radici storiche e teoriche citando filosofi come E. Mach e P. Duhem ed il Circolo di Vienna e quello di Berlino. Hempel accenna alla sua formazione scientifica soffermandosi soprattutto sull'influsso che ebbe Hilbert sui suoi studi e sul grande interesse suscitato anche da altri pensatori come von Neumann, Goedel, Einstein, Carnap e Russell. Egli espone la differenza fra il Circolo di Vienna e quello di Berlino. Parla poi della sua critica alle teorie falsificazioniste di Popper ed in particolare al contenuto teorico della "Logica della scoperta scientifica". Hempel si sofferma sulla propria vita precisando i motivi etici e politici della sua emigrazione in America, effettuata durante il Nazionalsocialismo, passando poi a descrivere le conseguenze teoriche e filosofiche della sua permanenza in America, riassumibili in un fruttuoso connubio fra il pensiero europeo e la tradizione scientifica americana. Hempel discute le tesi del behaviorismo. Il filosofo di origine tedesca afferma come la molla della conoscenza scientifica sia la curiositą dell'uomo, ma manifesta perplessitą per la capacitą di sopravvivenza dell'umanitą. Egli espone le sue ultime teorie contenute nel libro "Oltre l'empirismo logico" ed affronta poi la problematica dell'unificazione della scienza ed il delicato problema della responsabilitą civile della scienza, divenuto scottante dopo il lancio della bomba atomica su Hiroshima e Nagasakj. Secondo Hempel il progresso della scienza non sempre marcia parallelamente con il progresso dell'umanitą. Hempel espone i suoi interessi attuali e consiglia i giovani ricercatori di conoscere profondamente uno specifico settore scientifico prima di fare filosofia della scienza.


Biografia di Carl Gustav Hempel

Aforismi derivati da quest'intervista

Interviste dello stesso autore

Tutti i diritti riservati