Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Domenico Losurdo

Il totalitarismo

6/10/1990
Documenti correlati

Domenico Losurdo chiarisce il significato del termine totalitarismo. Non è difficile rintracciare le premesse del totalitarismo anche nella tradizione liberale. Istituzioni totalitarie furono la schiavitù nelle colonie e l'esercito: per comprendere il totalitarismo occorre comunque considerare la situazione europea allo scoppio della prima guerra mondiale, caratterizzata dalla mobilitazione totale. Tornando all'esperienza coloniale ed alla schiavitù, Losurdo ricorda i genocidi degli indios come altre situazioni che costituiscono una sorta di preambolo del totalitarismo. L'ipotesi del complotto ebraico viene interpretata da Losurdo come un tentativo di mascherare i problemi sociali portando all'esterno il conflitto; anche la Rivoluzione di Ottobre sarà considerata come un complotto ebraico da liberali quali Churchill o Ford, che poi addirittura appoggeranno, contro i bolscevichi, gruppi antisemiti responsabili di pogrom. Secondo Losurdo, per comprendere l'evoluzione della Rivoluzione d'Ottobre verso un'altra forma di totalitarismo occorre tenere presenti le condizioni in cui si trovò la Russia, accerchiata dalle altre potenze e sottoposta a sedizioni interne, il che condurrà alla riproposizione del modello concentrazionario. Losurdo conclude con alcune considerazioni sulla categoria di «cesarismo» elaborata da Gramsci.


Biografia di Domenico Losurdo

Aforismi derivati da quest'intervista

Interviste dello stesso autore

Tutti i diritti riservati