Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Karl Otto Apel

Etica della comunicazione

24/4/1991
Documenti correlati

Apel illustra la problematica all'interno della quale ha elaborato un'«etica della comunicazione», di cui è considerato il fondatore; egli nota come la scienza, da un lato, con le sue applicazioni tecniche, mette in campo questioni morali circa la valutazione delle conseguenze di azioni collettive, dall'altro lato, in quanto sapere avalutativo, esclude una fondazione razionale dell'etica. Nella situazione attuale, secondo Apel, di fronte alle sfide della crisi ecologica ed economica una macroetica che sappia fondare la responsabilità delle azioni si rende ancora più auspicabile. Se il singolo, oggi, è impotente di fronte ai problemi dell'umanità e si impone un'etica del discorso che sappia rendere consapevole la corresponsabilità degli uomini; se è necessario organizzare in discorsi le divergenze di opinione, per approssimarsi all'interesse generale e mettere a frutto il sapere degli esperti, diventa decisivo il ruolo dei mezzi di comunicazione di massa, che sottopongono all'attenzione dell'opinione pubblica soluzioni e idee, sviluppando in essa una coscienza critica mondiale. Apel non ignora l'uso distorto e strumentale dei mezzi di informazione, che, tra l'altro, esercitano un'influenza negativa sui paesi del Terzo mondo esaltando la violenza o il consumismo. Oggi la fondazione razionale di una «macroetica» universale è respinta non dal positivismo e dall'esistenzialismo ma da pensatori che si sono fatti fautori di un'etica particolare e storica, secondo la quale le norme sono sempre criteri storicamente determinati, che si inscrivono in tradizioni e culture particolari.


Biografia di Karl Otto Apel

Aforismi derivati da quest'intervista

Interviste dello stesso autore

Partecipa al forum "I contemporanei"

Tutti i diritti riservati