Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Cittą del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Jean Starobinski

Jean-Jacques Rousseau e la cultura del suo tempo

15/11/1994
Documenti correlati

Jean Starobinski parla della fortuna e della vita di Rousseau, il "grande accusatore e il grande seduttore". Il nucleo del pensiero filosofico rousseauano consiste nella critica alla societą del tempo e nella polemica contro Voltaire, in nome di un ordine sociale nuovo. Dopo aver lanciato questo atto di accusa, Rousseau ripercorre le origini della civiltą per individuare la nascita del "peccato originale" fonte di corruzione, di guerre e di lacerazioni. Nel Discorso sull'ineguaglianza Rousseau individua un patto iniquo che sancisce la sottomissione dei poveri al volere dei ricchi. La soluzione consiste nell'"autoproduzione di una saggezza che non č imposta dalla societą" e che quindi non č alienante. Starobinski parla della teoria del linguaggio e dell'ideale educativo in Rousseau. Nel Contratto sociale Rousseau descrive il patto comunitario che scandisce la fine dello Stato di natura. Si tratta di una convenzione arbitraria sottoscritta liberamente dagli uomini, dove il governo spetta al popolo secondo le leggi della democrazia diretta. Starobinski affronta infine il tema della religione in Rousseau.


Biografia di Jean Starobinski

Tutti i diritti riservati