Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Theodore F. Geraets

Ragione e storia in Hegel

13/5/1987
Documenti correlati

Per Geraets la celebre sentenza hegeliana «tutto ciò che è effettuale è razionale e tutto ciò che è razionale è effettuale» non deve essere letta in senso conservatore. Il nucleo del pensiero hegeliano consiste nel fatto che niente può essere compreso in se stesso, ma solo in un processo. Anche ciò che sembra insensato o irrazionale può rivelarsi necessario. L'espressione più completa e significativa dell'esperienza umana è per Hegel lo spirito assoluto, dove si realizza il completo riconoscimento, che tuttavia - come sottolinea Geraets- non deve essere confuso con una posizione irenica. Geraets parla dell'astuzia della ragione, avvisando che non deve essere confuso con un Dio provvidenziale. Per comprendere a pieno il concetto della ragione bisogna fare riferimento alla vita, al conoscere e all'azione. Seguono riflessioni sul conoscere, sul volere e sull'idea assoluta, da cui risulta che la comprensione è insieme azione e che la logica di Hegel non è astorica, anzi presenta categorie di senso che nascono nel dialogo storico.

Biografia di Theodore F. Geraets

Interviste dello stesso autore

Tutti i diritti riservati