Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
www.filosofia.rai.it
Search RAI Educational
La Città del Pensiero
Le puntate de Il Grillo
Tommaso:
il piacere di ragionare
Il Cammino della Filosofia
Aforismi
Tv tematica
Trasmissioni radiofoniche
Articoli a stampa
Lo Stato di Salute
della Ragione nel Mondo
Le interviste dell'EMSF
I percorsi tematici
Le biografie
I brani antologici
EMSF scuola
Mappa
© Copyright
Rai Educational
 

Interviste

Hans Georg Gadamer

Il filosofo e la morte

10/4/1991
Documenti correlati

Gadamer ritiene che tutte le religioni siano una risposta dell'uomo all'angoscia della morte e dell'umana finitezza: per questo la filosofia non può ignorare questo tema . In tal senso Sisifo, interpretato non tanto come l'eroe dell'attivismo e dell'iniziativa, ma come colui che tenta di aggirare la morte, secondo Gadamer, rappresenta la temerarietà della cultura odierna che prolunga artificiosamente la vita e il suo innaturale tormento e tenta di esorcizzare la morte con simbologie e riti nuovi e soprattutto con una sorta di ottimismo pragmatico che "sterilizza" il morire , che, al contrario, secondo Gadamer ricorda deve essere sopportato e interpretato come un compito della vita . A proposito dei moderni metodi terapeutici che si accaniscono nel prolungare il corso dell'esistenza, Gadamer rivendica un diritto alla morte, accanto al diritto alla vita . Se sono legittime delle etiche speciali o delle etiche professionali, secondo il filosofo tedesco, è difficile immaginare un'etica generale, la quale esige una coscienza etica universale oggi inconcepibile di fronte alle diverse culture e ai diversi gruppi di interesse.


Biografia di Hans Georg Gadamer

Aforismi derivati da quest'intervista

Interviste dello stesso autore

Partecipa al forum "I contemporanei"

Tutti i diritti riservati